Dolci da viaggio: un trend da sempre in crescita nella pasticceria

Dolci da viaggio, travel cakes o gateaux de voyage: ogni lingua ha la sua versione ma resta, in ogni caso, un trend della pasticceria da sempre in crescita. Prediletti per essere regalati ad amici, parenti, i dolci da viaggio sono sempre più acquistati anche per se stessi. Inoltre, sono perfetti per l’allestimento delle vetrine inpasticceria, anche in virtù della loro caratteristica principale. Sono infatti creazioni che si conservano a lungo, anche a temperatura ambiente, e ben si prestano per un packaging irresistibile. Scopriamo qualcosa di più.

Dolci da viaggio: le caratteristiche

I dolci da viaggio si contraddistinguono per essere creazioni che si conservano a lungo a temperatura ambiente. Sono inoltre facili per essere trasportati, da qui la dicitura “da viaggio”. La loro praticità li rende facili per essere porzionati. La loro caratteristica principale, però, è che sono per la maggior parte clean label, cioè senza conservanti o additivi. Per questo motivo le panne e le creme sono quasi assenti, o ben bilanciate per garantire al prodotto una corretta conservazione. Si possono considerare come un souvenir o come il dolce d’emergenza per visitatori inaspettati. Grazie alla sua consistenza umida, è difficile che si secchi e quindi è perfetta per i picnic o da mangiare in giro. Il gusto però è chiaramente la caratteristica distintiva di un dolce da viaggio. Dopotutto è decisamente più denso e da un sapore più ricco, diverso dal pan di Spagna. L’uso della frutta secca o delle noci, l’uso dello sciroppo per inumidire ed insaporire e il tempo di cottura prolungato per far rilasciare i sapori rendono la torta da viaggio decisamente ricca e saporita.

Dolci da viaggio: un po' di storia

La storia dei dolci da viaggio affonda le radici nel XVII secolo quando viaggiare era un lusso e i privilegiati bramavano qualcosa che potesse alleviare il loro disagio nei lunghi periodi di viaggio. Dopotutto, a quei tempi, spostarsi da un luogo a un altro prevedeva viaggi lunghi settimane, viaggiando prevalentemente sulle carrozze. Così nasce il gâteaux de voyage, un dolce capace di resistere molti giorni, tra 8 e 30 giorni, senza refrigerazione. La storia racconta che la Marchesa di Sévigné nella Francia del XVII secolo viaggiava spesso durante l’anno tra la Bretagna e la Reggia di Versailles. Per questo motivo chiese al suo pasticcere di preparare delle torte che si conservassero nel tempo e fossero facili da mangiare durante il viaggio.

Ad oggi le torte da viaggio sono diventate famose ma anche estremamente creative. Nell’elenco possiamo trovare il più famoso plum cake, ma anche torte alla frutta, i financiers o i kouign amann, i pound cake o i brownies. Sono molti infatti i pasticceri che si sono addentrati nel versatile mondo dei dolci da viaggio e ognuno ha messo la propria impronta creativa alle ricette. Sono infatti adesso estremamente tipici sui banconi della pasticceria, dietro le vetrine, accattivanti con i loro colori e le loro decorazioni.

Dolci da viaggio: il trend in pasticceria

Come detto, i dolci da viaggio sono delle prelibatezze onnipresenti nelle vetrine delle pasticcerie. Non a caso, i grandi pasticceri hanno rivisitato spesso le ricette dei dolci da viaggio. Ad esempio, il pasticcere francese Christophe Michalak rivisitó la sua Sacher torte per Maison du Chocolat oppure il maestro giapponese del cioccolato Susumu Koyama con le sue creazioni. Lo stesso Maestro Davide Malizia, direttore di Aromacademy, l’Accademia di Pasticceria di Roma e vincitore del premio Sucre d’Or 2021, ha dedicato il suo ultimo libro ai dolci da viaggio, “Crostate e plumcake. I miei dolci da viaggio classici e moderni”.

Negli ultimi tempi i dolci da viaggio hanno acquisito una certa rilevanza all’interno della pasticceria, diventando la chiave per ogni pasticcere per dimostrare la propria creatività e capacità di innovazione. Infatti, adattare le ricette base, sfruttando la qualità di lunga conservazione di questi prodotti dolciari, è un modo per raccontare le declinazioni del proprio talento e della buona qualità dei materiali.

I dolci da viaggio sono quindi una creazione dalle grandi potenzialità, perfetti anche per la vendita online. Diventano quindi un ottimo modo per raccontare il proprio brand, la propria pasticceria anche lontano dal proprio laboratorio.