Stage in pasticceria: il primo passo nel mondo del lavoro

Lo stage rappresenta da sempre l’opportunità per uno studente di accrescere la propria formazione sul campo, soprattutto in ambiti come la pasticceria in cui si può imparare dall’esperienza di chi ci segue e ci forma. È l’occasione di poter crescere nel proprio lavoro, imparando da chi ci circonda e sviluppando la propria creatività e capacità di problem solving. All’interno dei percorsi di formazione, come il Corso Preparatorio al Mestiere di Pasticciere (mettere link al corso) di Aromacademy, l’Accademia di Pasticceria di Roma, c’è sempre un percorso di stage da fare presso laboratori, pasticcerie partner della scuola. Questo perché, sotto alcuni punti di vista, lo stage è maggiormente significativo nel proprio percorso di formazione.

Lo stage: perché farlo

Lo stage rappresenta un’esperienza formativa molto utile a tutti coloro che si affacciano sul mondo del lavoro. Il termine stage o tirocinio indica, per l’appunto, un periodo di formazione esterno alla scuola in un contesto lavorativo per maturare un’esperienza pratica. Grazie ad uno stage si possono consolidare le proprie esperienze ma anche apprenderne di nuove. Permette, infatti, di capire come funzionano determinate realtà, come una pasticceria o un laboratorio di pasticceria, e intraprendere un percorso verso la propria strada lavorativa. Grazie allo stage lo studente ha l’occasione di comprendere se la mansione in cui si sta formando corrisponde al proprio immaginario, ai propri desideri. Ma anche capire se si hanno le capacità adatte per lavorare nell’ambito della pasticceria. Come ogni aspetto del lavoro, lo stage in pasticceria può essere duro anche perché essere pasticciere è un lavoro faticoso. Nonostante ciò, è estremamente importante affrontare un periodo di stage per prendere dimestichezza con le attrezzature, sperimentare gli orari tipici del lavoro, ma anche familiarizzare con le preparazioni.

Come scegliere uno stage?

Sono ben pochi quelli che saltano lo scalino della formazione per intraprendere subito un percorso di stage. In realtà, sarebbe sempre meglio ed opportuno scegliere un corso professionale di pasticceria che comprenda uno stage finale. Questo perché così si possono sviluppare le competenze di base, necessarie anche per affrontare uno stage. Infatti, corsi di buon livello permettono di migliorare esponenzialmente le proprie capacità anche per via degli accordi stretti con pasticcerie selezionate dalla scuola. Questi accordi spesso possono tramutarsi anche con l’assunzione dell’aspirante pasticciere.

Lo stage fa esperienza

Partecipare ad uno stage è estremamente utile anche per la propria esperienza lavorativa. Aggiungere il proprio tirocinio al Cv, Programma Vitae (mettere link ad articolo sul cv) , è estremamente importante. Questo perché fare un tirocinio aumenta l’autorevolezza del proprio curriculum, mostrando anche la propria esperienza nel settore. Lo stesso vale per la lettera di presentazione (mettere link ad articolo sulla lettera di presentazione):

raccontare l’esperienza appresa durante uno stage può essere il punto di svolta in un colloquio lavorativo. I recruiter sono infatti molto interessati agli stage perché rappresentano l’esperienza del candidato ma anche la sua volontà di migliorarsi. Per questo è molto importante affidarsi a scuole come Aromacademy che prevedono un corso di formazione e lo stage annesso. Imparare sul campo, permette agli studenti di essere proiettati in un contesto “vivo” in strutture di pregio, partner della scuola ad esempio.

Perché scegliere Aromacademy per lo stage

Come visto, fare pratica attivamente all’interno di un laboratorio o di una pasticceria è un benefit estremamente importante. Il valore di uno stage in strutture selezionate e partner di Aromacademy, l’Accademia di Pasticceria di Roma, garantisce l’ingresso in prima linea, imparando da grandi maestri, misurandosi da subito con l’eccellenza. Anche l’importanza dell’errore in questi contesti non è un elemento da sottovalutare, in quanto si impara da essi: bisogna però mettersi in gioco e avere la capacità di reagire. Essendo lo stage parte integrante del percorso formativo in Aromacademy, esso rappresenta un momento molto importante per gli studenti.

Mettere in pratica ciò che si è imparato in aula, infatti, è una risorsa da non sottovalutare. Per questo Aromacademy collabora solo con Partner fidati, consolidati nel tempo, che possono offrire esperienze altamente performanti e di qualità. Affidarsi quindi ad una Accademia come Aromacademy è sintomo di qualità per uno stage in pasticceria: imparare dall’eccellenza e mettersi in gioco è il primo passo per diventare un pasticciere professionista.