Blog

“SUCRE D’OR”: IL PRESTIGIOSO PREMIO DELLO ZUCCHERO ARTISTICO A ROMA IL 6 SETTEMBRE

Il prossimo 6 settembre a Roma, nella splendida cornice di Palazzo Naiadi, Hotel Exedra, si terrà la cerimonia di assegnazione del prestigioso premio“Sucre d’Or”, cioè “Zucchero d’Oro”. Premio a cadenza decennale, è una sorta di Oscar destinato a pochi eletti. Si assegnerà infatti il premio al “Meilleur Tireur de Sucre Artistique du Monde”, cioè al “Migliore Artista al Mondo dello Zucchero”. Il premio andrà a chi ha saputo dare un tocco personale a questa tecnica complessa, distinguendosi per creatività e talento. La cerimonia vedrà il Maestro Iginio Massari come ospite d’onore e il Maestro Gabriel Paillasson che premierà il vincitore. Scopriamo qualcosa in più su questo premio.

Sucre d’Or: il premio

Il premio Sucre d’Or sarà assegnato a chi ha saputo lasciare il segno nella lavorazione dello zucchero artistico con arte, stile, tecnica ed innovazione. Il riconoscimento, infatti, andrà a colui che si è distinto maggiormente nella lavorazione di questo materiale, dando uno stile personale e un tocco creativo alle sue opere. L’arte dello zucchero è una di quelle discipline che richiede dedizione e allenamento costante. Il primo ad essere insignito di questo premio fu il vate della pasticceria francese Gabriel Paillasson nel 1997, seguito nel 2007 da Stephane Klein, indiscusso artista dello zucchero. Pur avendo slittato di tre anni, si è finalmente scelto il nuovo “Miglior Tiratore di Zucchero” del mondo.

Il premio sarà conferito da Déco Relief, storica azienda francese specializzata in ingredienti e materiali professionali di alta pasticceria, in collaborazione con Aromacademy, l’Accademia di Pasticceria di Roma. Gli Sponsor gold della serata saranno Circuito del Lavoro e Reviva. L’evento è patrocinato dalla Confartigianato Imprese.

Sucre d’Or: l’arte dello zucchero artistico

L’arte dello zucchero ha un’origine tutta italiana. Secondo la tradizione, infatti, furono i pasticceri di Caterina de’ Medici, mutuando la tecnica dai maestri artigiani di vetro di Murano. Lo zucchero artistico infatti si soffia, si tira, si cola e si plasma per ottenere la scultura che si vuole. È per questo che la dedizione di artista dello zucchero in francese è “tireur”, tiratore: ricorda infatti la gestualità necessaria per creare le trasparenze, le composizioni artistiche. I francesi ne affinarono la tecnica tanto da farla divenire una specialità di Pasticceria.

Una premiazione in terra italiana dovrà forse presagire che il campione sarà italiano? Lo scopriremo domenica 6 Settembre… Lasciamoci incantare dalla magia dello zucchero durante l’assegnazione del premio del Sucre d’Or.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *